La seconda meditazione della Pasqua

La pratica per il secondo giorno - Sabato

Bentornato sul mio blog! Se oggi sei ritornato significa che la meditazione di ieri, del primo giorno della Pasqua ti è piaciuta e ne sono molto contenta.

Eccoci quindi al secondo giorno, dovrai praticare gli esercizi e seguire la meditazione guidata domani, il sabato prima di Pasqua.

2-LA TRANSIZIONE – SABATO?‍♀️

Come ieri prima di farti ascoltare la meditazione guidata che ho preparato, ti racconto brevemente il significato del giorno di passaggio fra la morte e la rinascita.

Il sabato è un giorno di transizione, il sabato dobbiamo mantenere pulito lo spazio che abbiamo creato ieri in modo da lasciare spazio a nuovi semiche germoglieranno dentro di noi.

Per fare questo dobbiamo usare la nostra arma più potente, la nostra consapevolezza, e con essa rendiamoci di tutto ciò che di automatico si innesca nei comportamenti e  nei pensieri che vogliamo cambiare.

Proviamo quindi anche oggi a fare dei piccoli esercizi per prepararci al meglio alla transizione:

  • riprendi in mano i propositi che hai scritto ieri e rileggili, rileggi ogni punto e domandati: sono soddisfatto pienamente del mio proposito? Se non lo sei prenditi qualche istante per correggerlo o modificarlo
  • proteggi lo spazio mentale e fisico che ieri hai ripulito. In che modo? semplicemente accorgendoti se stai pensando a qualcosa o se stai ricadendo in una abitudine che ieri hai lasciato andare. Senza giudicarti, sii felice perchè te ne sei accorto ed accorgertene è il primo importante passo verso il tuo cambiamento.
  • Sorridi

?‍♂️Ora prenditi qualche minuto per seguire la meditazione guidata, ricorda di silenziare il cellulare e di trovare qualche minuto di tranquillità per non essere disturbato.

Clicca il link per ascoltare la meditazione guidata….la troverai alla fine della puntata podcast.

https://www.spreaker.com/episode/17677035

Domani troverai un nuovo articolo del blog dove ti preparerò per la meditazione della domenica di Pasqua.

Un abbraccio

?Anna?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *