Riordina la tua vita

Con il decluttering via lo stress!

Ti starai chiedendo: cosa significa decluttering?

Questo termine di cui ultimamente si sente così tanto parlare….non significa altro che RIORDINARE, fare pulizia!

Sbarazzarsi del disordine può aiutarti a sentirti più concentrato, rilassato e produttivo.

Lo sapevi che il disordine nelle sue molteplici forme può essere fonte di stress cronico?

Ci possiamo convincere che il disordine sia una questione di avere troppe cose, troppo poco spazio, o non abbastanza tempo per mantenere le cose organizzate.

Il riordino è un “lavoro interiore”.

Non sono le cose il problema ma è la forma mentale che fisicamente si manifesta come una scrivania disordinata o armadi traboccanti.

In primo luogo, diamo un’occhiata alle vere ragioni del disordine e cerchiamo di capire quando sfugge di mano.

Poi, vedremo come sbarazzarci di disordine in un modo duraturo.

Sbarazzarci del disordine potrà farci  sentire più concentrati, rilassati e produttivi.

Ammettiamolo, viviamo in una società altamente materialista e può essere molto difficile resistere a tutti gli oggetto che ci vengono proposti.

Siamo bombardati da centinaia di annunci al giorno che ci dicono che cosa acquistare per  essere più felice, più sano, più attraente e più di successo.

Forse pensi che la tua decisione di acquistare la maggior parte delle cose si basa sulla logica, ma in realtà, di solito non è così.

I nostri beni incarnano i nostri ricordi, speranze e sogni, o ciò che abbiamo intenzione di essere in futuro quando finalmente riusciremo a  compare una versione migliore di noi stessi. Per convincerci a comprare ci dicono infatti che “la gente non compra prodotti, compra versioni migliori di sè.”

Così,  liberarti delle cose che hai acquistato può essere un’ammissione dei tuoi fallimenti.

Le cose che possediamo sono avvolte nei nostri sentimenti di amore, di comfort e sicurezza.

Non buttiamo le cose superflue  e tendiamo a giustificare i nostri acquisti anche perchè ci sentiamo in colpa del denaro che abbiamo sprecato per acquistarli.

Quando il disordine provoca stress?

Non c’è dubbio che il disordine provochi ad un sacco di persone,  stress e dolore emotivo.

Una ricerca ha dimostrato che un terzo degli intervistati prolungava il tempo trascorso fuori casa per non doversi confrontare con il disordine nella propria abitazione.

Un’altro studio ha dimostrato che per il 90% delle persone il disordine causa stress nella vita privata e sul lavoro.

Come fai a sapere quando hai raggiunto il punto di svolta tra un livello accettabile di disordine ed una quantità intollerabile?

Per riassumere ciò che  Julie Morgenstern scrive nel suo libro “Organizzare dall’interno verso l’esterno”,

se riesci a trovare ciò di cui hai  bisogno quando ne hai bisogno,

significa che il tuo disordine non ti sta causando stress

ed  allora gli spazi sono sufficientemente ben organizzati.

Lei crede che essere organizzato significhi maggiormente essere funzionale piuttosto che bello nell’ aspetto.

Se ti vergogni della tua casa, eviti di tornare a casa, o ti senti stressato quando sei in  casa, sono segni che il tuo disordine è problematico.😔

Al lavoro, se non vorresti mai sederti alla scrivania, se perdi ore alla ricerca di oggetti smarriti, oppure se non sei produttivo come dovresti, il disordine ha preso il controllo.

C’è anche un rovescio della medaglia:  essere troppo rigidi ed organizzati.Un piccolo caos può effettivamente essere una buona cosa.

Tratti come flessibilità, spontaneità ed immaginazione possono coesistere con un  certo grado di caos e possono dare una spinta creativa.

Ma troppo caos ha l’effetto opposto: arresto di creatività.

È una questione di equilibrio ed è diverso per ciascuno di noi.

❗❗Forse non sai che il disordine colpisce la capacità del tuo cervello di concentrarsi ed elaborare le informazioni, ed ha un forte effetto sull’umore e l’autostima. In particolare per le donne.

Il sovraccarico fisico dei sensi ti fa sentire stressato ed altera la capacità di esprimersi in modo creativo.

Il disordine  ti deruba dell’ energia mentale, lasciandoti ansioso, stanco e sopraffatto. Il disordine è frustrante. Ti fa perdere le cose e perdere tempo.

Rovina la messa a fuoco e la concentrazione, richiamando l’attenzione lontano da ciò che è importante.

PERCHÈ IL NOSTRO CERVELLO AMA L’ORDINE?

⭕Mentre un po’ di caos è benefico, il cervello umano è cablato per rispondere positivamente all’ordine.

Psicoterapeuta ed organizzatore professionale Cindy Glovinsky dice che nell’ordine ci si sente bene, in uno spazio organizzato, il cervello non deve lavorare così duramente come nel caos e ci si può concentrare su quello realmente conta. E questo produce in noi calma e tranquillità.

Quando ci si trova in  uno spazio piacevole ed ordinato, si può essere facilmente concentrati.

Il decluttering spesso agisce come una scusa per prenderci più cura anche di altri aspetti della nostra vita!

 

Ti aspetto lunedì prossimo per  vedere insieme come mettere in pratica il decluttering in modo semplice ed efficace.

Stay Tuned!

🌷Anna🌷

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *